News

5 consigli per ridurre la cellulite!

prexiosa contro cellulite

La cellulite è uno dei più insidiosi inestetismi femminili, dato che colpisce il 90% delle donne, comprese quelle più snelle ed attive, ed è legato principalmente ad una predisposizione genetica ed a squilibri ormonali.

Il fatto che ai tempi degli antichi romani fosse considerato un “eccesso di femminilità”, non rincuora le donne di oggi che, spinte da una cultura che alimenta la tendenza al perfezionismo, hanno dichiarato da anni guerra alla cellulite.

Tuttavia, ci sono dei rimedi che consentono di limitare la cellulite o addirittura eliminarla, come lo sport, una giusta alimentazione e, in maniera particolare, i trattamenti di Prexiosa, il lifting non chirurgico di Epilea. Scopriamo di più!

Consigli per ridurre la cellulite: 4 semplici mosse da tener presente

  1. Bere acqua: per combattere la ritenzione idrica e la cellulite è necessario bere almeno 1.5 – 2 L di acqua al giorno per riuscire a depurare il corpo, eliminando le tossine e rivitalizzando i meccanismi fisiologici che favoriscono sia la diuresi che la circolazione linfatica. Inoltre, bere molta acqua comporta l’immissione di sali minerali che sono molto utili al nostro organismo. Evitare, al contrario, il consumo di alcolici e di bibite gassate, perché ricche di zuccheri.
  2. Attività fisica: Essendo un disturbo legato a problemi circolatori, l’esercizio fisico gioca un ruolo cruciale nel combattere la cellulite in quanto contribuisce a riattivare la microcircolazione. Sono indicati sia gli sport aerobici, come la camminata, il nuoto e la bicicletta, sia quelli di tonificazione, che aiutano ad aumentare la massa magra e a ridurre gli accumuli di grasso localizzati.
  3. Dieta: Un’alimentazione corretta è essenziale per migliorare la cellulite. La prima regola da rispettare è bere molti liquidi e introdurre nella dieta abbondante frutta e verdura, soprattutto quella ricca di vitamina C, che protegge i capillari, e con proprietà drenanti, come l’ananas, l’anguria, i cetrioli e i finocchi, che favoriscono l’idratazione e l’eliminazione delle tossine.

Bisogna inoltre ridurre drasticamente il consumo di sale, intingoli e salumi, limitare gli zuccheri raffinati, i latticini, i dolci, i grassi saturi e i superalcolici, che causano un ristagno del sistema linfatico.

  1. Creme: Sebbene non facciano miracoli, i prodotti anticellulite aiutano a mantenere la pelle in buono stato, migliorando anche l’aspetto della cellulite. Tra i principali ingredienti contenuti in questi prodotti troviamo: la caffeina, che attiva il metabolismo dei grassi; lo iodio organico, che favorisce il dimagrimento; le sostanze vasoprotettrici (come gli estratti di edera, ippocastano, centella asiatica e rusco) che favoriscono il microcircolo; e le sostanze drenanti, come l’ananas e la vite rossa, che contrastano la ritenzione idrica.
  2. Massaggi: I massaggi sono in grado di aumentare il flusso sanguigno e la circolazione linfatica nell’area interessata, riducendo il ristagno di liquidi, ma non offrono vantaggi a lungo termine.

Lymphopress di Epilea: l’arma vincente che stavi cercando!

Per combattere davvero a fondo la cellulite, ti consigliamo un’importante soluzione: Lymphopress System di Epilea, un macchinario dotato di tecnologia all’avanguardia che permette di migliorare gli inestetismi causati dalla cellulite, dal gonfiore, dal drenaggio linfatico oppure dallo stress.

Lymphopress agisce sull’inestetismo, riducendolo in modo sicuro e senza particolari controindicazioni. Lymphopress è un dispositivo elettropneumatico a gestione elettronica per il pressomassaggio oscillatorio sequenziale ad aria. Il macchinario, nello specifico, utilizza oscillazioni di pressione, mediante gambali alimentati da un compressore, allo scopo di ridurre il deposito di liquidi a livello interstiziale, favorendone il riassorbimento sistemico.

Il pressomassaggio permette, mediante pressioni specificamente calibrate, un “lavaggio” dei fluidi contenuti nei tessuti sottoposti al trattamento, verso le stazioni di scarico e verso i torrenti sanguigni più prossimali.

Lymphopress permette una riduzione della componente fibrotica negli edemi, nonchè una notevole rivitalizzazione dei tessuti ed un miglioramento generalizzato della circolazione periferica. La pressione viene esercitata secondo sequenze variabili in base al programma selezionato, al fine di massimizzare lo spostamento dei fluidi verso il sistema venoso profondo e superficiale.